È stata ufficialmente inaugurata l’isola ecologica in località Porto Canale, che l’amministrazione comunale di Margherita di Savoia ha affidato in gestione temporanea e provvisoria con ordinanza n. 256 del 17 dicembre scorso all’impresa Sangalli Giancarlo & C., già titolare del servizio di raccolta differenziata porta a porta. L’impianto si occuperà della raccolta e dello stoccaggio di vetro, carta, cartone, plastica, alluminio, legno, imballaggi, manufatti in legno, apparecchiature elettriche ed elettroniche in disuso, rifiuti inerti e in metallo.

«Sono lieto di poter affermare – dichiara il Sindaco di Margherita di Savoia, avv. Bernardo Lodispoto – che l’amministrazione comunale ha finalmente proceduto ad eliminare quella che era una vera e propria discarica a cielo aperto e in pieno degrado trasformandola in un’isola ecologica davvero degna di questo nome. L’impianto fu istituito circa otto anni fa ma in tutto questo tempo è rimasto totalmente inutilizzato versando in stato di abbandono. Grazie alla collaborazione con l’impresa Sangalli si è potuto procedere al completo risanamento e messa in sicurezza della zona, al ripristino degli impianti di videosorveglianza e di illuminazione, alla posa in opera di cassoni per la raccolta e lo stoccaggio di ogni tipo di rifiuto solido urbano, fatta eccezione per la frazione umida. L’impianto ha iniziato la sua operatività mercoledì 2 gennaio e sarà aperto sino al 30 aprile dalle 14.30 alle 17.30, poi nel periodo dal 1° maggio al 30 settembre cambieranno gli orari d’apertura dalle 14.30 alle 18.30. Per qualsiasi necessità, inoltre, è possibile contattare il n. telefonico 0883/651540».

L’inaugurazione dell’isola ecologica di Porto Canale permette all’amministrazione comunale di poter puntare concretamente al miglioramento in termini quantitativi della raccolta differenziata sul territorio: «Si tratta della prima isola ecologica entrata in funzione nell’area urbana – prosegue il sindaco Lodispoto – ed è un risultato che certamente ci permetterà di migliorare la percentuale di raccolta differenziata con conseguenti benefici per i cittadini in termini di riduzione dell’ecotassa. Il nostro impegno è quello, previo accesso ai finanziamenti previsti dai bandi POR 2014/2020, di realizzare al più presto altre due isole ecologiche, una in Via Barletta e l’altra in località Isola Verde/Città Giardino, in modo da raggiungere l’obiettivo del 65% di raccolta differenziata che ci siamo prefissati. E con la collaborazione e grazie al senso di responsabilità dei nostri concittadini siamo convinti di poterci riuscire!».

Infine il 31 gennaio con inizio alle 17.30 presso l’Auditorium del Liceo “Aldo Moro” si terrà il primo degli appuntamenti del 2019 del ciclo “Ambientiamoci” per sensibilizzare la cittadinanza sui temi della raccolta differenziata.

 

UFFICIO COMUNICAZIONE - STAFF DEL SINDACO

Isola1.jpg

Isola2.jpg

Isola3.jpg