L’Aula Consiliare del Palazzo di Città ha ospitato la conferenza di presentazione del progetto YODA, promosso dalla ASD Margherita Sport e Vita.

Il progetto YODA Mentors (acronimo di Young Ordinary and Disable Sports Athletes) è stato finanziato dall’Agenzia EACEA nell’ambito del programma Erasmus + Sport, azione Collaborative Partnership, e tra i suoi obiettivi principali pone la necessità di ridefinire la figura del mentore professionista sulla base delle esperienze dei precedenti progetti “Erasmus + Sport” sulle doppie carriere, di sviluppare un programma di formazione al tutoraggio in ambiente virtuale così da poter realizzare una formazione a distanza, di aumentare la consapevolezza sui bisogni speciali e le sfide degli atleti con disabilità. Una iniziativa dunque di grande spessore sportivo e sociale ma soprattutto dalla grande valenza inclusiva, che ha trovato l’immediato sostegno da parte dell’amministrazione comunale. La ASD Margherita Sport e Vita Basket del presidente Spartaco Grieco è la Società coordinatrice e sarà affiancata in questo progetto, dalla durata biennale, da prestigiosi partner internazionali, ognuno dei quali autorevolmente rappresentato in occasione di questo primo briefing: la Aetoi Thessalonikis Sport Club, società greca che si occupa di sport e disabilità, da Paris Alvanos; la Fondazione dell’Università Internazionale “Isabella I” di Burgos, in Spagna, dal Prof. Marcos Lopez; l’Università di Riga, in Lettonia, dalla Dott.ssa Anda Paegle; l’Università dello Sport di Kaunas, in Lituania, dalla Prof.ssa Vaida Pokvytyte; il Sindacato dei Calciatori Professionisti del Portogallo da Joao Oliveira. A fare gli onori di casa il Sindaco di Margherita di Savoia avv. Bernardo Lodispoto, il vice sindaco Grazia Galiotta, gli altri membri di giunta Francesca Santobuono e Ruggiero Camporeale, il consigliere con delega allo sport Salvatore Schiavone e il consigliere delegato all’istruzione Mario Braccia.

Dopo un breve scambio di doni tra le due delegazioni il presidente della MSV Basket Spartaco Grieco ha illustrato gli obiettivi e le modalità di attuazione del progetto, seguito poi dagli interventi dei partner internazionali. Il Sindaco Lodispoto ha manifestato grande entusiasmo per l’iniziativa: «Accogliamo con gioia le delegazioni estere che collaborano con il progetto YODA, sottolineando con orgoglio che questo progetto nasce da una realtà nata a Margherita di Savoia come la MSV Basket. Conoscendo da anni Spartaco Grieco so di quanta tenacia sia dotato perché chi pratica lo sport e permette agli altri di praticarlo è alimentato da una grande, smodata passione che va incontro ad enormi sacrifici. Questo progetto ha, tra l’altro, una forte rilevanza sociale perché attiene non solo allo sport ma anche alla disabilità ed è quindi orientato verso la visione dello sport per tutti. A questa iniziativa va il nostro massimo sostegno per la sua valenza specifica ma anche perché, essendo legata a prestigiose partnership internazionali, ci permetterà di far conoscere meglio la nostra cittadina ad un vasto bacino di potenziali nuovi utenti e di proseguire lungo il solco tracciato dalla nostra amministrazione verso una sempre più ampia destagionalizzazione dei flussi turistici».

Al termine dell’incontro, trasmesso in diretta streaming sulla pagina Facebook del Comune di Margherita di Savoia, agli ospiti è stato proposto un breve tour con visita alle Saline nel suggestivo scenario della Zona Umida di Margherita di Savoia.

Nei mesi a cavallo tra maggio e luglio il progetto farà tappa in Portogallo, Lituania e Spagna per ripartire poi in autunno dalla Grecia; nel 2020 si partirà dalla Lettonia per toccare poi ancora Lituania, Portogallo, nuovamente Lettonia ed Italia, per concludersi infine nel mese di dicembre in Spagna.

 

UFFICIO COMUNICAZIONE - STAFF DEL SINDACO

 

Progetto-Yoda.jpg