Quando si semina con pazienza i frutti prima o poi arrivano copiosi: un vecchio adagio mutuato dalla cultura contadina che può andar bene anche in altri contesti. Compresa la promozione dell’immagine turistica del nostro paese. È una considerazione che emerge in tutta la sua evidenza verificando i risultati della positiva esperienza dello scorso dicembre con l’educational press/blog tour “Sulle orme del Fenicottero Rosa”, che per cinque giorni – a cavallo del ponte dell’Immacolata – ha portato nove operatori del settore dell’informazione a scoprire la Riserva Naturale della Salina di Margherita di Savoia con il suo ricchissimo patrimonio di biodiversità ed a conoscere i vari aspetti della proposta turistica del nostro territorio, dal benessere psicofisico alle produzioni tipiche, dalle risorse ambientali a quelle termali.

Nelle scorse settimane un ampio reportage su Margherita di Savoia è stato pubblicato persino sulle pagine del periodico statunitense “L’Italo-Americano”, giornale bilingue tra i più diffusi a servizio della numerosa comunità degli Italiani d’America. Ma anche la risposta sulle testate on line e sui canali social è stata più che soddisfacente, contribuendo a dare un’immagine rappresentativa delle bellezze di Margherita di Savoia e delle sue potenzialità turistiche.

Ecco alcuni esempi, con i link degli articoli in cui si parla di Margherita di Savoia in termini entusiastici:

(articolo dal titolo: “Cosa fare a Margherita di Savoia: tra mare, cucina, natura e relax”, di Veronica Meriggi);

(articolo dal titolo: “A Margherita di Savoia la vacanza per tutto l’anno”, di Fabrizio Del Bimbo);

(articolo dal titolo: “Cosa fare e cosa vedere a Margherita di Savoia, fra saline e mare”, di Raffaele Giuseppe Lopardo, foto di Anna Bruno);

(articolo dal titolo: “Sole, sale, salute: a Margherita di Savoia una straordinaria varietà di colture”, di Nicoletta Curradi);

(articolo dal titolo: “Margherita di Savoia, una visita alla città tra sale e fenicotteri rosa”, di Stefania Manfredi).

«Siamo davvero orgogliosi – commenta il Sindaco di Margherita di Savoia, avv. Bernardo Lodispoto – dei lusinghieri riscontri che stiamo ricevendo dopo la visita di blogger e giornalisti del mese scorso. Con un pizzico di immodestia vorrei affermare che in fondo ce lo aspettavamo, perché siamo convinti che la città di Margherita di Savoia abbia caratteristiche uniche che la rendono meta appetibile per consistenti flussi di turisti e che necessita solo di una adeguata promozione per poter entrare nel novero delle mete più ambite. Siamo fieri dei positivi feedback ricevuti, che premiano gli sforzi di quanti hanno creduto a questa iniziativa: penso in particolare all’assessore al turismo Grazia Galiotta che sta lavorando alacremente nell’ottica della destagionalizzazione dei flussi turistici, una priorità per questa amministrazione comunale fortemente impegnata nel garantire maggiore redditività ai nostri operatori del settore turistico, ricettivo, balneare, commerciale e della ristorazione. Ma vorrei rivolgere un sentito ringraziamento per la preziosa assistenza tecnica al personale del Patto Territoriale Nord Barese/Ofanto che ha lavorato a stretto contatto col responsabile del servizio Turismo e Cultura del Comune di Margherita di Savoia nell’opera di individuazione, selezione e coordinamento dei giornalisti accreditati per questa iniziativa. Questa eccellente sinergia ci ha permesso di accedere ad un finanziamento regionale di 14.542 euro nel quadro del Programma Operativo Regionale relativo agli attrattori culturali, naturali e turismo e di dare grande visibilità al nostro territorio: confidiamo che i risultati concreti possano manifestarsi già prima della stagione estiva 2019, alla quale stiamo già lavorando».

UFFICIO COMUNICAZIONE - STAFF DEL SINDACO