Giovedì 28 febbraio con inizio alle ore 16.30 si è riunito il Consiglio Comunale di Margherita di Savoia, in sessione straordinaria ed in prima ed unica convocazione, per la trattazione di sei argomenti all’ordine del giorno.

Alla seduta, trasmessa in diretta streaming sulla pagina Facebook del Comune di Margherita di Savoia, non hanno preso parte i consiglieri comunali Ruggiero Camporeale della maggioranza, Rosa Scognamiglio e Francesco Labranca per le forze di minoranza, che peraltro hanno tempestivamente informato l’Ufficio di Presidenza di essere impossibilitati a partecipare ai lavori.

La seduta si è aperta con le comunicazioni del Sindaco, avv. Bernardo Lodispoto, che ha letto una missiva inviata a nome dell’intero consiglio comunale al Presidente di Atisale Spa, Giacomo D’Alì Stati, fatto oggetto nelle scorse settimane di un grave gesto intimidatorio.

Di seguito si è passati alla trattazione degli altri punti all’ordine del giorno.

L’approvazione delle modifiche al regolamento dell’Albo delle Associazioni è passata con 13 voti favorevoli ed uno contrario, da parte del consigliere comunale Elena Muoio di Fratelli d’Italia.

L’integrazione al programma comunale di interventi per il diritto allo studio e per la promozione del sistema integrato di educazione ed istruzione per l’anno 2019 è stata approvata con 13 voti favorevoli e l’astensione della consigliera Muoio. Stesso esito per la votazione relativa all’approvazione delle norme concernenti l’armamento degli appartenenti alla Polizia Locale.

La conferma dell’aliquota per l’addizionale comunale Irpef, che per l’anno 2019 resta allo 0,80%, è stata approvata con 11 voti favorevoli, uno contrario (Muoio) e l’astensione dei consiglieri di minoranza Antonella Cusmai e Carlo Ronzino.

Infine l’atto d’indirizzo relativo all’esternalizzazione del servizio di gestione integrata di tutti i prelievi tributari è stato approvato con 11 voti favorevoli della maggioranza e 3 voti contrari dei consiglieri di minoranza.

 

UFFICIO COMUNICAZIONE - STAFF DEL SINDACO