L’Amministrazione Comunale di Margherita di Savoia è intervenuta senza indugi per riportare la situazione alla normalità in località Porto Canale su una vasta area interessata da un abbandono selvaggio ed incontrollato di rifiuti. A seguito di una ricognizione in loco, l’assessore all’ambiente Grazia Galiotta si è immediatamente attivata presso la ditta Sangalli che, tramite il proprio personale, con un tempestivo intervento ha bonificato l’area ripristinando le condizioni del sito. Le immagini allegate al presente comunicato documentano le condizioni dell’area prima e dopo l’intervento di bonifica.

L’episodio ha indotto però l’Amministrazione Comunale ad una drastica presa di posizione: «L’abbandono indiscriminato ed incivile di rifiuti di ogni genere su un luogo di lavoro – dichiara il Sindaco di Margherita di Savoia, avv. Bernardo Lodispoto – è un gesto ripugnante ed omertoso: trovo inconcepibile che nessuno abbia visto nulla e che nessuno abbia finora detto nulla. Ma adesso basta: per l’ennesima volta abbiamo dovuto provvedere alla bonifica dell’area di Porto Canale dalle immondizie, abbandonate da gente priva della benché minima forma di rispetto, con un intervento i cui costi gravano sull’intera collettività. Per prevenire il ripetersi di simili inaccettabili situazioni abbiamo deciso di collocare su tutta l’area, entro brevissimo tempo, fototrappole ed altri dispositivi di telerilevamento per identificare i responsabili di questo continuo scempio. La nostra lotta ai rifiuti e soprattutto all’abbandono selvaggio di immondizie non conoscerà soste: in estate, grazie anche ai sistemi di telerilevamento, sono state elevate circa cinquanta contravvenzioni, dall’importo di 500 euro ciascuna, nei confronti dei trasgressori. Ma non ci fermiamo qui: utilizzeremo ogni metodo per dissuadere chi ancora non ha capito come ci si comporta e non ha rispetto né per l’ambiente, né per gli altri e neppure per se stesso».

 

UFFICIO COMUNICAZIONE - STAFF DEL SINDACO

prima.jpgdopo.jpg