Il Sindaco, avv. Bernardo Lodispoto, nelle scorse ore ha rivolto un videomessaggio alla cittadinanza per fare chiarezza sulla situazione in merito all’emergenza Coronavirus e per ricordare quali sono i comportamenti da tenere a seguito del nuovo decreto emanato dal Presidente del Consiglio dei Ministri Prof. Giuseppe Conte.

Questo il contenuto del messaggio: «Cari concittadini, ho deciso di rivolgervi questo appello per richiamare l’attenzione di noi tutti all’evolversi della diffusione del contagio da Coronavirus e in particolare a seguito delle determinazioni assunte dal Comitato Tecnico tenuto in Prefettura con tutti i sindaci, con il direttore generale della ASL ed il Prefetto di Barletta-Andria-Trani. Consentitemi, prima di entrare nel merito, di confermare che un nostro concittadino è stato contagiato: attualmente le sue condizioni sono stabili e tutti coloro che hanno avuto contatti con lui sono stati regolarmente posti in isolamento fiduciario domiciliare. Questo è, sinora, l’unico caso di contagio. Voglio salutare questo nostro concittadino e porgere la mia piena solidarietà a lui e alla famiglia per quanto sta accadendo. Questa settimana la Puglia si prepara al picco del contagio ed affermare di non essere preoccupati sarebbe davvero da incoscienti. C’è stato un nuovo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri in base al quale bisogna osservare determinate regole: noi le abbiamo già messe in atto da ieri, ed anche oggi, dopo l’approfondimento avuto nella riunione del Comitato Tecnico, abbiamo chiuso le scuole di ballo, le sale giochi, le sale scommesse, pub, discoteche, palestre, impianti sportivi, la Villa Comunale e altri centri di aggregazione come i circoli ricreativi. Stiamo facendo questo perché la diffusione del contagio è enorme. Da oggi sono fermi tutti i mezzi di trasporto pubblico da e per quelle zone del nord interessate da conclamati focolai. Questo ci consentirà più agevolmente di andare ad individuare, a differenza di quanto accaduto in precedenza, chi giunge nel nostro territorio. Al proposito rivolgo un appello anche a tutti i concittadini: se avete notizia di qualcuno che è arrivato in città da altre regioni del nord, comunicatelo personalmente a me o ai Vigili Urbani e noi provvederemo immediatamente a mettere in atto tutta la procedura prevista dalle nuove norme. Osservare queste regole porterà vantaggio a tutti. A quanti sono giunti nel nostro territorio rivolgo un pressante invito: segnalate spontaneamente la vostra presenza, renderete un grande servizio agli altri e a voi stessi. Ma voglio rammentare altresì che è stata disposta una sanzione penale in caso di inosservanza. Ovviamente l’appello ad attenersi a queste regole non è valido solo per Margherita di Savoia ma per l’intera Provincia di Barletta-Andria-Trani. Abbiamo tutti lo stesso obiettivo e lo stesso interesse a non diffondere il contagio. A che serve aver chiuso le scuole se poi vediamo bambini e ragazzi aggregarsi in gruppi numerosi? Questo è un comportamento da evitare assolutamente. Sono fiducioso che, con la collaborazione ed il senso di responsabilità da parte di tutti, possiamo davvero raggiungere la nostra meta: sconfiggere il contagio da Coronavirus».

 

DALLA RESIDENZA MUNICIPALE